Cappellone Spagnoli - Trionfo Domenicano
Cappellone Spagnoli – Trionfo Domenicano

I quattro pilastri sono il fondamento su cui si basa la nostra vita: devono essere vissute in modo fedele e ricco affinchÈ la Santa Predicazione possa avvemore. Vivere una vita equilibrata ponendo adeguata attenzione ad ogni aspetto della nostra vita ci aiuta a fare il lavoro che il nostro fondatore Domenico e la Chiesa ci hanno chiesto di fare: predicare Gesù Cristo!

PREGHIERA
I Domenicani centrano la nostra vita su Gesù Cristo, la vera luce, e sono mossi dallo Spirito Santo, che irradia la presenza redentrice di Dio nel mondo di oggi. Noi celebriamo la Parola nella preghiera comune quotidiana, la meditazione, lo studio, e nella proclamazione che sta predicando. Le nostre vite sono nutrite dalla Parola di Dio, raccolta nella Sacra Scrittura, celebrate nell’Eucaristia, e si incontrano nella vita quotidiana.

Secondo il desiderio di San Domenico, la celebrazione solenne e comune della liturgia deve essere mantenuta tra i principali doveri della nostra vocazione. Nella liturgia, specialmente nell’Eucaristia, il mistero della salvezza è presente e operante, un mistero che condividiamo e che contempliamo e predichiamo agli altri in modo che possano essere incorporati in Cristo mediante i sacramenti della fede. Nella liturgia, insieme con Cristo, glorifichiamo Dio per l’eterno disegno della volontà divina e per il meraviglioso ordine della grazia, e noi intercediamo presso il Padre delle misericordie per tutta la Chiesa e per i bisogni e la salvezza del mondo intero. Pertanto, la celebrazione della liturgia è il centro e il cuore di tutta la nostra vita, la cui unità è particolarmente radicata in essa.

Ogni domenicano è chiamato a bilanciare la sua vita tra le due dimensioni della nostra vita, la contemplativa e quella attiva. L’equilibrio è qualcosa per cui ci sforziamo, non è una cosa che otteniamo una volta per tutte.

LA VITA COMUNE
Viviamo insieme in grandi (fino a 30) e di piccole comunità (da un minimo di 2 o 3). L’idea di base della comunità non è solo persone che vivono insieme sotto lo stesso tetto. Piuttosto, la comunità di vita è la volontà di condividere la nostra vita con un altro.

Per i domenicani, la dimensione comunitaria della vita religiosa sfida per noi di essere di “una mente e un cuore in Dio”. Professione nell’Ordine dei Predicatori include la promessa di tenere ogni cosa in comune. Viviamo insieme e preghiamo insieme e condividere una visione comune nel ministero della predicazione. E ‘stato il desiderio di San Domenico di imitare la povertà apostolica di Gesù e della Chiesa primitiva, in modo “che chiamiamo nulla la nostra.” Come domenicani, condividiamo le nostre benedizioni con il resto del mondo.

Viviamo una vita promesso, cioè facciamo promesse pubbliche a vivere secondo gli ideali Consigliati da Gesù. Il nostro voto di povertà ci chiama a vivere una vita semplice, senza la necessità di possedere molte cose. Il nostro voto di castità è una scelta deliberata da parte nostra non limitare la nostra vita ad un coniuge e la famiglia, ma per permettere a noi stessi di essere testimoni dell’amore senza limiti di Dio. Il nostro voto di obbedienza ci mette al servizio della Chiesa, senza la necessità di avere sempre l’ultima parola su quello che faremo e dove vivremo. La vita dei voti è una sfida, ma una sfida emozionante e appagante.

STUDIO
San Domenico ha fatto stuy una parte essenziale della “sacra predicazione.” Questa non era una piccola innovazione nel XIII secolo, quando la maggior parte del clero erano ignoranti. San Domenico ha inviato i frati per le università a studiare, a predicare, e di stabilire luoghi di apprendimento. La dedizione allo studio e all’insegnamento continua ancora oggi. L’enfasi Dominicana studio apre i nostri cuori e le menti più pienamente alla condizione umana oggi, continua a costruire su una ricca storia e tradizione e ha il suo effetto finale sulla nostra predicazione e l’insegnamento.

MINISTERO
Come frati domenicani, continuiamo l’opera di San Domenico oggi in una vita attiva e contemplativa. La nostra missione comprende la predicazione, l’insegnamento, e le opere di giustizia sociale in una varietà di impostazioni: pastorale universitaria, parrocchie, scuole, collegi, università, e ritiri. Siamo inolved a tempo pieno predicazione itinerante, l’assistenza sanitaria come cappellani e studiosi di etica, e nelle arti. In nostro aiuto ai poveri lavoriamo per la verità, la giustizia e la pace nella società di oggi se le nostre parrocchie, i ministeri del campus, e il coinvolgimento nella Chiesa locale e universale.